Per secoli gli abitanti del Tibet hanno suonato con un particolare strumento: una ciotola fatta in metallo in grado di emettere un suono che loro ritenevano curativo. Questa ciotola è chiamata campana tibetana e la scienza moderna ha scoperto che essa è effettivamente in grado di ridurre i livelli di stress tramite le sue vibrazioni.

Origini e storia della campana tibetana

La campana tibetana è nata nell'area che coincide con i monti dell'Himalaya. Si ritiene che il periodo del Buddha Shakyamuni (560-480 a.c.) sia quello in cui è comparso per la prima volta questo strumento musicale.

Questo strumento, anche se porta il nome di campana, è in realtà una ciotola che, seguendo la tradizione, viene realizzato in una lega che può essere di 5,7 o 9 metalli. Ciascuno di questi metalli prima di essere fuso con gli altri viene purificato e durante la creazione della ciotola sono cantati dei mantra o dei canti per imprimere alla campana le sue proprietà curative. Quando viene suonata nella maniera corretta, ciascuno dei metalli che compongono la campana tibetana crea una vibrazione unica che ''danza'' con le vibrazioni degli altri metalli. La campana tibetana viene suonata con un percussore di legno che viene fatto muovere in modo circolare lungo il bordo della ciotola. Questo particolare tipo di movimento produce, secondo il maestro tibetano Gwalwa Kamapa il cosidetto ''suono del vuoto''.

Secondo una leggenda tibetana, uno dei metalli in cui è realizzata la ciotola è un ferro proveniente da una meteorite. Poichè questa meteorite precipitata in tibet ha passato un atmosfera relativamente povera di ossigeno (essendo la catena dell'Himalaya molto alta), il ferro contenuta in essa ha acquisito proprietà uniche rispetto a tutti gli altri meteoriti caduti sulla terra. Questo sarebbe, secondo la leggenda, il motivo delle proprietà curative di questo strumento.

Proprietà terapeutiche

Secondo il dott. David Simon, direttore del Deepak Chopra center in California, le vibrazioni provenienti dalle campane tibetane sono chimicamente metabolizzate dal nostro corpo con un effetto simile a degli ''oppiacei endogeni'' . Quindi come fanno gli oppiacei le vibrazioni delle campane tibetane sono in grado di curare il dolore e rilassare la mente.

In generale le proprietà attribuite alle campane tibetane sono quelle di migliorare il sistema immunitario, abbassare la frequenza dei battiti cardiaci e la pressione sanguigna, ridurre drasticamente i livelli di stress.