Molto spesso la festa di San Valentino è stata additata come festività ''commerciale'' , cioè come un semplice pretesto della pubblicità per far fare qualche acquisto in più alla gente. Non c'è nulla di più sbagliato, il giorno di San Valentino infatti ha origini molto più antiche e nobili di quanto si possa immaginare.

San Valentino era in origine una festa pagana della tradizione romana (quindi precedente il cristianesimo), durante la quale si celebrava un dio di nome Lupercus. Tale festa era chiamata ''i lupercalia'' . La celebrazione era quantomai particolare: venivano messi in un urna i nomi delle donne e degli uomini che veneravano questo dio e poi venivano fatti mescolare. Dopodichè si procedeva ad estrarre a caso i nomi in modo da formare delle coppie: queste coppie erano tenute a passare tutto l'anno tra di loro in intimità, fino al raggiungimento della prossima festa di Lupercus durante la quale sarebbe stato estratto per loro un nuovo partner. Da questa tradizione ha avuto origine il San Valentino, festa che ha ereditato le connotazioni sensuali ed erotiche della tradizione pagana.

Come ha fatto una festa cosi poco in linea con la morale cristiana a prendere il nome di un Santo? E' stato un tentativo da parte della (a quel tempo) neonata chiesa cristiana di metter fine a questa ''sconcia'' pratica pagana dandogli il nome di un santo, San Valentino, che quindi diventò il protettore cristiano degli innamorati (e non degli amanti, differenza non di poco conto per la religione cristiana). Questo cambiamento fu effettuato da Papa Gelasio I.

Dalle leggende su San Valentino si ricava buona parte della simbologia di questa festa:

  • Una leggenda narra come, il santo, sia riuscito a riconciliare due giovani che stavano litigando porgendoli una rosa ed invitandoli a tenere unite le loro mani.
  • Un altra storia narra che San Valentino mentre stava per essere giustiziato dal suo carceriere Asterius disse alla giovane a cui era teneramente legato un messaggio d'amore le cui ultime parole furono ''dal tuo Valentino...'' .
  • Si dice poi che il santo sia stato in grado di ispirare l'amore in due giovani facendo volare intorno a loro varie coppie di piccioni mentre si stavano scambiando le loro effusioni, da questa credenza è possibile che derivi l'espressione di ''piccioncini'' con la quale molto spesso vengono indicati due innamorati.

A brevissimo qualche consiglio sui gioielli per San Valentino!